Addetto 38enne di un’impresa agricola sconfitto dal tumore a Fossalta di Portogruaro

Grande cordoglio per la morte di Michele Stella, originario di Concordia Sagittaria.
Lascia la compagna Francesca, i genitori e la sorella. L’addio martedì alle 15,30

FOSSALTA DI PORTOGRUARO. Grande cordoglio ha suscitato la notizia della morte a soli 38 anni di Michele Stella, dipendente di una impresa agricola, dopo una lunga battaglia contro un tumore, venerdì scorso al Cro di Aviano.

Lascia una compagna, Francesca, con cui conviveva nella frazione di Stiago.

Il rosario verrà recitato lunedì alle 19.30 nella cattedrale di Santo Stefano a Concordia Sagittaria, sua città di origine, dove martedì alle 15.30 verranno celebrate le esequie.

Nato a Latisana il 10 aprile del 1982, Michele Stella ha frequentato l’Isis Leonardo da Vinci a Portogruaro, diplomandosi nel 2001.

La sua passione per l’agricoltura ce l’aveva da quando era bambino, frequentando la zona compresa tra Teson e Levada, alla periferia concordiese.

Era stato poi assunto dalla Agrialleva Biogas, azienda che ha sede in via Bandoquerelle. Con la compagna aveva deciso di trasferirsi a Stiago.

Insieme avevano realizzato il sogno di vivere in una casa tutta loro, che si trova a ridosso di un parco pubblico.

Con la scoperta del male Michele non si è scoraggiato e ha affrontato la malattia con grande coraggio. Il suo è stato un calvario, al quale ha risposto anche con ironia.

Era un modo per farsi beffe di un male che non gli dava tregua. Pochi giorni fa, mostrando sul proprio profilo facebook i segni delle terapie, aveva ricevuto decine di messaggi di incoraggiamento.

Per volontà dei familiari le offerte saranno devolute al Cro. Oltre a Francesca, Michele Stella lascia nel dolore il padre Vinicio, la mamma Angela e la sorella Valentina. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi