La pizzeria Grigoris al 19º posto su cinquanta della classifica TopPizza

Più quindici. Continua la scalata ai vertici delle pizzerie italiane di Grigoris di Asseggiano, che nella classifica stilata da 50 TopPizza è al diciannovesimo posto: nel 2019 era al trentaquattresimo. Un bel salto in avanti, dunque, per l’attività dei coniugi Ruggero “Lello” Ravagnan e Pina Toscani, che assieme alla loro squadra si dimostrano ogni anno sempre più competitivi.

La guida 50 TopPizza suddivide le migliori 101 pizzerie della penisola in tre categorie, portando le prime 50 nelle “Top”. Si premiano il costante impegno verso l’aumento della qualità, la professionalità e la ricerca di grandi materie prime. Agli impasti e ai lieviti madre c’è Matteo Pellizzer, in sala troviamo il sommelier Lorenzo Pillon alla guida altri tre giovani colleghi, in cucina cuochi e pasticceri dalle esperienze più varie. La pizza è napoletana, reinterpretata dall’esperienza di Lello e dall’uso di un lievito madre frutto dell’unione di tre differenti lieviti, ognuno con un obiettivo ben preciso: dare struttura, dare morbidezza, dare profumi e aromi all’impasto. Le farciture accolgono un grande numero di presidi Slow Food e prodotti ricercati. In abbinamento una selezione di birre che lo stesso Pillon scova personalmente in ogni angolo del mondo, porta ad avere una carta in continua evoluzione. Aperta quasi vent’anni fa, Grigoris ha ottenuto vari riconoscimenti in giro per l’Italia, tra i quali i Due Spicchi sulla Guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso. —


A.Rag.

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi