Ancora casi a scuola crescono i ricoveri

Nuovi casi nelle scuole del Veneziano. Sale a tre il numero dei positivi al Liceo scientifico Bruno, tutti appartenenti a classi diverse. La registrazione del primo contagio risale alla settimana scorsa, mentre ieri è emersa la positività di altri due ragazzi, i cui compagni di classe si sottoporranno questa mattina tampone. Ma il virus non si limita al Liceo mestrino e, dopo il caso all’istituto Barbarigo, continua a propagarsi anche nelle scuole del Veneziano, con una nuova positività registrata al Liceo Benedetti-Tommaseo. E nei giorni scorsi, un altro caso di positività ha riguardato l’istituto Vendramin-Corner. Si è trattato di una ragazza in terza superiore, contagiatasi prima dell’inizio dell’anno scolastico. Sottoposti a tampone, sia i docenti che i compagni di classe sono risultati positivi e le lezioni sono regolarmente riprese.

Continuando a parlare di scuola, sono tutti negativi i compagni di classe del bambino iscritto alla scuola per l’infanzia Ai nostri caduti di Spinea, risultato positivo alla fine della settimana scorsa. Così come sono risultati negativi gli esiti finora arrivati (la maggior parte) sulla cinquantina di bambini, con sintomi influenzati, iscritti all’asilo Santi martiri concordiesi di Concordia Sagittaria. Gli altri risultati sono comunque attesi in giornata. A proposito di esami, l’Usl 3 mette in campo i “drive-through” : cinque postazioni che consentono di essere sottoposti al tampone direttamente dal sedile della propria auto. Questo sarà possibile al padiglione Rama dell’ospedale di Mestre (dalle 7 alle 18), al padiglione Rossi del Lido (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 10), al poliambulatorio dell’ospedale di Dolo (dalle 7 alle 13 e dalle 14 alle 18), al presidio di Noale in piazzale della Bastia (dalle 7 alle 13 e dalle 14 alle 18) e nella sede distrettuale di Chioggia (dalle 18 alle 19. 30). Tornando alla diffusione del contagio nella nostra provincia, l’esito più preoccupante che emerge dai dati di ieri riguarda il boom dei ricoveri ospedalieri. Sono otto le persone positive accolte nei reparti non critici dell’ospedale di Mestre, sei in più in appena 24 ore. Una cifra a cui aggiungere i 24 ricoverati tra i reparti di pneumologia e malattie infettive delle strutture di Venezia e di Dolo e i tre in terapia intensiva. Numeri che accompagnano la progressiva diffusione del contagio nel Veneziano: 34 i nuovi casi di ieri, che fanno schizzare a 538 il numero dei positivi in tutta la provincia.


Negli ultimi giorni si sono registrati dei nuovi contagi a Fincantieri. «Serve un controllo più efficace dei casi di positività, individuando le modalità più efficaci, come i test sierologici» commenta la Cisl. Una buona notizia riguarda invece il numero dei negativizzati, che ha da poco superato “quota 3 mila”, con 3. 902 persone, già positive, e risultate negative al doppio tampone. Infine, stabili gli isolamenti: 1. 572. —



Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi