Troupe internazionali e produzioni italiane: Venezia (ri)diventa set cinematografico

In arrivo a metà ottobre dopo lo stop a febbraio la star Tom Cruise. E ancora un horror con Vittoria Puccini e Andrea Segre alla Giudecca

VENEZIA. Torna il cinema a Venezia, ma questa volta non parliamo di film da guardare in sala, ma di vere e proprie riprese in città. Dopo mesi di silenzio, l’industria cinematografica si rimette in moto, scegliendo come location la laguna. Da adesso a gennaio Venezia sarà un continuo set a cielo aperto per cinque film che porteranno una lunga boccata di ossigeno alle maestranze e all’economia cittadina.

Tom Cruise, come promesso, ha voluto che Mission Impossible 7 tornasse a Venezia. Lo scorso febbraio, quando i fans contavano i giorni per vedere l’attore di Top Gun, le riprese non sono neppure cominciate perché la pandemia iniziava a mietere vittime. All’inizio della quarantena la star si era rifiutata di girare altrove dicendo che avrebbe voluto portare milioni di euro in una delle aree più colpite dal coronavirus.


La troupe dovrebbe arrivare a Venezia già dalla metà di ottobre e rimanerci per qualche settimana. Tom Cruise sarà l’agente Ethan Hunt nel film di Christopher McQuarrie. Le riprese saranno soprattutto notturne, ma si attendono circa 500 persone, più tutte quelle che serviranno a Venezia tra comparse, maestranze, trasportatori e tante altre.

Oltre alla star americana tra le calli sbarcherà anche una serie italiana firmata Ciro Visco con Vittoria Puccini e Venicephrenia, un horror nato dalla mente Alex De La Iglesia, il regista spagnolo che ha girato il remake di Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese. Non è finita.

A dare speranza a quella parte di lavoratori dello spettacolo che nei mesi scorsi hanno subito più di tutti le conseguenze del lockdown, ci sarà anche Andrea Segre, fresco di red carpet con il suo Molecole, con il prossimo film girato alla Giudecca sul turismo in città. Le prime riprese del post quarantena si sono concluse proprio ieri a San Francesco della Vigna dove è stato girato in parte il prossimo corto di Ana Girardot, conosciuta per il ruolo di Lucy nella serie Les Revenants. In questi giorni sembra sia già a Venezia per fare un sopralluogo la troupe di Alex De La Iglesia, noto per Il giorno della bestia, Finché morti non li separi e la Ballata dell’odio e dell’amore, Leone d’Argento nel 2010 alla Mostra del Cinema.

Questa volta il regista girerà da inizio ottobre per sei settimane in città e a Chioggia un film dell’orrore o comunque un thriller da togliere il respiro. Fino a gennaio invece dovrebbe fermarsi la troupe del regista italiano Ciro Visco, regista di Gomorra e di Una vita tranquilla con Toni Servillo. Chi ha sbirciato i copioni annuncia che si tratta di otto puntate con Vittoria Puccini, madrina della Mostra del Cinema nel 2011 e protagonista di una storia di pedopornografia su Internet. Il 12 ottobre Segre inizia a girare alla Giudecca per sei settimane con Andrea Pennacchi, Paolo Pierobon e Ottavia Piccolo. Il filo conduttore della storia sarà raccontato attraverso la vita di una famiglia di pescatori. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi