Lingue minoritarie accordo con il Friuli

PORTOGRUARO

Accordo triennale tra Veneto e Friuli di tutela per le lingue minoritarie e le reciproche varietà linguistiche. I Comuni che lo desiderano potranno accedere a finanziamenti mirati per la promozione della cultura e della lingua friulana nei comuni veneti in cui si parla questa lingua, ovvero Concordia, Fossalta, Gruaro, Portogruaro, San Michele, Teglio Veneto e Cinto Caomaggiore. Le due regioni, inoltre, svilupperanno iniziative mirate alla piena attuazione delle leggi statali e regionali istituite per tutelare le lingue minoritarie, coinvolgendo le università.


I servizi erogati dall’agenzia regionale per la lingua friulana (Arlef) si impegna ad estendere alcuni servizi erogati in Friuli, anche nei comuni veneti. Il Friuli valorizza i dialetti veneti presenti in quella regione, come il triestino, il bisiaco, il gradese, il maranese, il muggesano, il liventino, il veneto di Istria e Dalmazia, il veneto goriziano, pordenonese e udinese. —



Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi