In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Mestre, il "Festival delle idee" torna in ottobre per parlare di futuro

Al Museo M9 e in streaming Corrado Augias, Fiona May, Jury Chechi, Valeria Parrella, Enrico Vanzina e Telmo Pievani.

2 minuti di lettura
MESTRE. Non si ferma il Festival delle Idee. Dal 15 al 18 ottobre torna all'M9 - Museo del '900 di Mestre, con tra i primi ospiti annunciati Corrado Augias, Fiona May, Jury Chechi, Valeria Parrella, Enrico Vanzina e Telmo Pievani.
La seconda edizione sarà dedicata a 'Idee per la Rinascita' in una fase che ha rivoluzionato la nostra vita e le nostre priorità. Perché "Nascere non basta. É per rinascere che siamo nati. Ogni giorno", sottolineano gli organizzatori ricordando i versi di Pablo Neruda.
 
Dopo le oltre 8 mila presenze dello scorso anno, il Festival cresce e si espande sul territorio con una sezione, che verrà annunciata successivamente, realizzata anche a Venezia.
Patrocinato dalla Regione  e dal Comune, il Festival è ideato e organizzato da Marilisa Capuano con Tommaso Santini per Associazione Futuro delle Idee, in collaborazione con Fondazione di Venezia, e co-organizzato da M9-Museo del '900. Gli eventi verranno diffusi anche via streaming per raggiungere un pubblico ancora più ampio e gli incontri saranno contingentati nel rispetto delle norme governative per garantire la sicurezza di artisti e pubblico.
 
Il filosofo e biologo Telmo Pievani metterà il futuro al centro della discussione, grazie al punto di vista dei ragazzi della cosiddetta "generazione Greta".
 
Sulla memoria del passato, in grado di farci mettere i fatti in prospettiva futura, si focalizzerà invece l'intervento di Corrado Augias, giornalista, scrittore e autore tv.
 
A condurre in un viaggio in macchina, durante il Ramadan, attraverso la Turchia, ci sarà la scrittrice Valeria Parrella, Premio Campiello Opera Prima con 'Mosca più balena' del 2003 e finalista al Premio Strega 2020.
 
A fornire preziosi consigli sui valori dello sport, l'etica e la rinascita della persona saranno due campioni: Jury Chechi, il "Signore degli anelli", e Fiona May, la "Regina del salto in lungo".
 
Enrico Vanzina racconterà, oltre al cinema, la sua ultima fatica letteraria che parla della persona che con lui, più di tutti, ha condiviso vita e passioni: il fratello Carlo.
 
Tra le novità, una sezione dedicata alle aziende. Imprenditori presenteranno le loro case history di successo parlando di mecenatismo d'impresa e politiche di investimento nella cultura, due temi in stretta connessione e oggi più che mai linee guida per delineare il futuro dell'imprenditoria.
 
Un progetto dedicato al tema del Festival sar àproposto dallo chef delle star Tino Vettorello, che condividerà la sua esperienza e conoscenza delle materie prime per la creazione di piatti dal sapore antico, ma in grado di cogliere le istanze del vivere contemporaneo.
 
Così, dopo una prima edizione dedicata al '900, il grande secolo delle innovazioni, ripercorso con importanti nomi del mondo della cultura, dello spettacolo, dello sport, dell'imprenditoria, il Festival tornerà con le visioni di apertura, fiducia, voglia di cambiamento che racconteranno le diverse voci dei suoi protagonisti. 
I commenti dei lettori