Contenuto riservato agli abbonati

Grandi navi. Msc rinuncia a Venezia per tutto il 2020, Costa attende il via libera del governo

Le due società hanno presentato i protocolli sanitari per riavviare le crociere: tamponi a tappeto e capienza ridotta a bordo

VENEZIA. Le crociere di Msc torneranno a riaffacciarsi in laguna non prima del 2021. La compagnia ha deciso di rinunciare a Venezia, preferendo lo scalo di Trieste come porto di imbarco e sbarco per l’Alto Adriatico in vista della ripartenza dell’attività dopo il blocco imposto dal lockdown.

Si tratta, inevitabilmente, di un duro colpo per le migliaia di lavoratori veneziani (diretti e indiretti) impiegati in Porto e da mesi in attesa di una ripresa dell’attività.

Video del giorno

Giro d'Italia 2022 a Treviso. Ecco dove arriverà lo sprint e il toto tappa

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi