Un nuovo parcheggio nell’area di Santa Marta «Vogliamo gli alberi»

L’area di fronte al pontile di Santa Marta sta cambiando da un paio di mesi aspetto per un progetto di un parcheggio. Il Comitato AlberiAVenezia, diretto da Nicoletta De Grandis, Marco Natollo e Gianluca Ballarin, ha inviato già da un paio di settimane una lettera al Porto, al Comune, alla Soprintendenza e alla Municipalità, per chiedere chiarimenti e per sapere se c’è un piano per piantare degli alberi. Fino ad adesso non c’è stata risposta. Qualche giorno fa anche la Municipalità ha scritto al Porto, chiedendo lumi su quanto sta facendo. «Abbiamo saputo che il Porto vuole fare un parcheggio», scrive il gruppo, «Sembra che, assieme al Comune, si stia realizzando un documento per la gestione delle aree limitrofe ai porti e che il nuovo parcheggio ospiterà la maggior parte delle auto ora a San Basilio». Il Comitato chiede però chiarimenti di natura tecnica (visionare il progetto, sapere chi lo avrà in gestione, quanto riguarda l’università, conoscere i costi del parcheggio) e anche ambientale (è previsto un piano verde? ). «Le nostre richieste non sono astratte», ribadisce il Comitato, «L’area deve essere utilizzata, in quanto bene comune, per la cittadinanza e, qualsiasi reddito derivante da parcheggi o altro, dovrebbe andare nelle casse comunali affinché la città ne tragga beneficio». Nel documento si chiede alle istituzioni di motivare come mai, se si tratta di riqualificare il waterfront, non ci sia stato un dibattito e una presentazione pubblica. «Alla luce di questo progetto sembra si chiarisca come mai sono stati tagliati molti alberi della zona, tra cui un bellissimo ciliegio, difeso da molti veneziani», si legge nel testo, «questo nuovo parcheggio potrebbe essere l’occasione di ospitare una grande quantità di verde, creando dei boschetti utili per mitigare l’impatto del cemento, diminuire l’inquinamento e, non ultimo, rendere più mite la temperatura e favorire la biodiversità”. Il Comitato ricorda così nel testo che quello che i cittadini vorrebbero: creare un percorso pedonale e ciclabile da Santa Marta a Piazzale Roma. —

Vera Mantengoli


Crema spalmabile di lattuga, noci e feta greca

Casa di Vita
Video del giorno

Auto nel canale a Dolo, il guidatore aiutato a guadagnare la riva

La guida allo shopping del Gruppo Gedi