Banda ultralarga Tim cantieri prorogati fino al 30 aprile 2022

La giunta comunale, che si è riunita nei giorni scorsi in web conference dalla sede del municipio a Mestre, ha approvato la delibera con cui si intende accogliere favorevolmente la richiesta da parte di Flash Fiber srl (controllata all’80% da Tim) di ottenere una proroga al 30 aprile 2022 per proseguire l’infrastrutturazione delle reti internet a banda ultralarga Ftth (Fiber To The Home, fibra fino a casa) del Comune di Venezia consentendo, in questo modo, la realizzazione e diffusione della fibra nel territorio comunale che poi verrà messa a disposizione degli operatori per il servizio.

«A Venezia, anche grazie all’importante investimento privato di Flash Fiber, abbiamo raggiunto un significativo livello di copertura del territorio con l’internet super-veloce in modalità Ftth», ha detto il consigliere delegato all’Innovazione e alla Smart City Luca Battistella, «tecnologia che abilita tutti i servizi di ultima generazione e le più moderne applicazioni Smart City. Un’opera che, soprattutto in questo periodo, ha dimostrato quanto importante sia investire in infrastrutture telematiche e su reti sempre più veloci e che ha permesso a questa Amministrazione di poter affrontare questi giorni di emergenza da una Smart Control Room in via di completamento in grado di diventare un vero e proprio polo logistico di innovazione e sicurezza». I piani di cablaggio di Flash Fiber su Venezia in modalità Ftth sono svolti a livello operativo direttamente da Tim: «Ringraziamo il Comune per l’importante proroga», ha commentato Paolo Malgarotto, responsabile Operations Area Nordest di Tim, «in questo periodo di emergenza sanitaria legata al coronavirus la nostra rete ha registrato incrementi significativi dei volumi di traffico». —


Crema spalmabile di lattuga, noci e feta greca

Casa di Vita
Video del giorno

Auto nel canale a Dolo, il guidatore aiutato a guadagnare la riva

La guida allo shopping del Gruppo Gedi