Contenuto riservato agli abbonati

Venezia, spiagge comunali aperte il 4 maggio con test della febbre

L'annuncio via Fb del sindaco Brugnaro: "In capanna non più di 4-5 persone e divieto di ombrelloni sul bagnasciuga"

VENEZIA. Spiagge comunali aperte già il 4 maggio,  ma con  regole ferree tutte nuove - dettate ovviamente dall’emergenza coronavirus -  come il numero massimo di 4-5 persone per capanna e la misurazione della temperatura per chi vorrà noleggiare  sdraio e lettino nell'area di Venezia Spiagge.

E - quanto alla spiaggia libera del Blue Moon e il bagnasciuga di tutta l'isola-  il divieto di piantare ombrelloni, concedendo la possibilità di stendersi con l’asciugamano sulla sabbia: solo a due metri di distanza l’uno dall’altro, però.

Un

Video del giorno

Tragedia all'asilo dell'Aquila, lutto cittadino per il piccolo Tommaso

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi