Già venduto l’hotel Helvetia sul mercato anche il Biasutti

La società Step Real Estate srl pronta ad ampliare e a ristrutturare il tre stelle all’inizio del Gran Viale, dagli anni Trenta era di proprietà della famiglia Rizzo

LIDO

Due storici alberghi del Lido in vendita - l’hotel Helvetia e il Biasutti - con il primo che ha già cambiato proprietario e avviato i lavori di ristrutturazione e ampliamento con l’autorizzazione paesaggistica appena rilasciata dal Comune alla società Step Real estate srl, dopo la cessione dei proprietari veneziani, la famiglia Rizzo. L’albergo necessitava già di un ammodernamento e di lavori di ristrutturazione che sono stati così ora affidati ai nuovi proprietari.


L’hotel è un tre stelle situato quasi all’imbocco del Gran Viale dal lato di Santa Maria Elisabetta ed ha una lunga ed affascinante storia alberghiera.

L’Helvetia fu infatti acquistato nel lontano 1937 dalla Famiglia Rizzo, e trasformato in locanda-alloggi dopo la seconda guerra mondiale.

Da allora è stato già ristrutturato in parte per ammodernarlo ma il bar conserva ancora lo stile degli anni Cinquanta e diverse camere, sono rimaste le stesse, anche se dotate di aria condizionata e comfort contemporanei.

L'albergo disponeva di 50 camere di varie dimensioni, ma la ristrutturazione avviata dalla nuova proprietà prevede appunto un ampliamento della struttura alberghiera. Modifiche sono previste anche sulla facciata esterna dell’hotel, anche se la ristrutturazione arriva in un momento non favorevole per il turismo alberghiero veneziano e lidense per l’emergenza Coronavirus in corso che ha in pratica bloccato - e non si sa ancora fino a quando - l’intero settore. Un altro hotel ancora più antico del Lido che starebbe sul punto di essere venduto è l’hotel Biasutti, in via Dandolo, anch’esso non lontano della Piazzale Santa Maria Elisabetta. Si tratta di uno storico e raffinato hotel a quattro stelle fondato dalla famiglia Biasutti nei primi anni del ‘900. Il Biasutti dispone di 67 camere climatizzate distribuite all’interno di due eleganti ville in stile liberty dei primi del ‘900, collegate tra loro da un’ampia terrazza-bar, creano un ambiente piacevole per il soggiorno.

In questo caso la vendita non sarebbe stata ancora perfezionata, e dunque non sarebbero alle viste interventi di ristrutturazione che dovrebbero tenere comunque conto dell’impianto Liberty, e dunque vincolato dalla Soprintendenza, dell’hotel.

A breve distanza dall’Helvetia e dal Biasutti, è stato ristrutturato di recente un altro grande e storico albergo del Lido come l’hotel Aiusonia & Hungaria, trasformato in un hotel a cinque stelle, con complessivamente sessanta stanze e dotato anche con il nuovo intervento di una piscina esterna in funzione tutto l’anno. Realizzata anche una nuova facciata in piastrelle colorate di vetro di Murano , realizzata su commissione dell’albergo, dal noto pop artista britannico Joe Tilson, oggi novantenne. La facciata fa da contraltare a quella storica in maiolica liberty. Cambio della guardia anche per uno degli alberghi più noti del Lido, nei pressi del Piazzale Santa Maria Elisabetta.

Cambiata infatti la proprietà dell’hotel Riviera, elegante palazzina d’epoca che è da tempo un albergo tre stelle superior dotato di 58 camere. A cedere l’hotel la famiglia Bastianon che gestiva fa tempo la struttura alberghiera, ed ad acquistare invece la famiglia Bravin, nota anche per possedere un’oreficeria e ora anche una gelateria in Piazza San Marco. —

ENrico Tantucci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi