Per il turismo rurale coinvolte 30 imprese Presentato il progetto

Trevisan ha individuato tre aree a Portegrandi, Trepalade e Le Crete. Dal Cin (Apindustria): «Tutti saranno interessati»

QUARTO D’ALTINO

Trenta piccole medie imprese già coinvolte nello sviluppo del turismo rurale. Un progetto che prevede lo sviluppo del turismo rurale sul territorio altinate è stato presentato alla Commissione Europea Agricoltura in vista della richiesta di finanziamenti.


A presentarlo Lewis Trevisan, ex consigliere comunale ed ex assessore al Parco del Fiume Sile (con delega ai Fondi europei) che ha già individuato tre aree a Portegrandi, Trepalade e Le Crete dove sviluppare il progetto oltre ad aver coinvolto già una trentina di piccole imprese agricole.

Una nuova proposta che in Europa sta prendendo piede tra la riscoperta della fattoria, della vita a contatto con la natura, della “ruralità” e di un ritorno alle origini. Le associazioni di categoria hanno valutato con soddisfazione il progetto.

Valerio Nadal, presidente di Condifesa Veneto (20 mila imprese agricole associate) è convinto che «nel turismo rurale risieda il futuro. Ci permetterà di contattare il cliente-consumatore non attraverso lo scaffale del supermercato ma guardandolo negli occhi direttamente. Potremo ancora una volta far vedere cosa e come produciamo e il fatto che l’agricoltore ama la natura».

Andrea Colla, presidente Coldiretti non ha dubbi: «Si tratta di una realtà di grande pregio con un sito archeologico come Altino. Si potranno unire cultura e prodotti tipici e puntare sul binomio agri-cultura».

Interesse è stato dimostrato anche da parte di Apindustria Venezia e del suo vice presidente, Roberto Dal Cin: «I nostri associati saranno coinvolti in questo progetto che porterà benefici al territorio altinate che nel contesto turistico e collegamento con Venezia è fondamentale». Alessandro Cesarato, assessore alle attività produttive punta su «un Tavolo di confronto con le categorie economiche per favorire ancora di più lo sviluppo di Quarto e i suoi meravigliosi angoli verdi».

«Ben vengano proposte nuove che favoriscono il turismo settore trainante della nostra regione e della provincia di Venezia», il commento del vice presidente della Regione, Gianluca Forcolin. — Marta artico

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Crema spalmabile di lattuga, noci e feta greca

Casa di Vita
Video del giorno

Auto nel canale a Dolo, il guidatore aiutato a guadagnare la riva

La guida allo shopping del Gruppo Gedi