In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Venezia, riaprono Basilica e Campanile. Drink offerto a San Marco

Tornano le visite nei luoghi simbolo della città. Gli operatori della Piazza invitano i veneziani a brindare nei caffè storici

1 minuto di lettura
VENEZIA. Uniti per combattere il calo del turismo a Venezia legato al coronavirus mentre riaprono i luoghi simbolo della città: l'appello che si leva dalle storiche attività di Piazza San Marco.
 
È dal 'salotto più bello del mondo' simbolo della città lagunare che si è deciso di ripartire. Tutti i veneziani e tutti i turisti sono invitati a ritornare a passeggiare lungo le Procuratie Nuove e in tutta l'Area Marciana e a fermarsi nei caffè per prendere un aperitivo. Per ogni drink acquistato, uno verrà offerto.
 
"Piazza San Marco siete voi, l'aperitivo lo offriamo noi" lo slogan dell'iniziativa ideata dall'Associazione Piazza San Marco, con il contributo delle imprese che gravitano nell'area e del Comune. Per tutto il mese di marzo, tutti i giorni della settimana, dalle 17 alle 20, i dipendenti e i collaboratori dei sei locali della Piazza attenderanno i clienti per brindare insieme alla ripartenza di Venezia.
 
 
Proprio per questo oggi, martedì 3 marzo, hanno riaperto anche il campanile di San Marco e la Basilica marciana, quest’ultima sia alle visite che nell’area riservata alle preghiere, dove si è visto un numero di fedeli veneziani maggiore che in passato, pregare davanti all’icona della Madonna di San Luca, chiamata Nicopeia, perché apportatrice di vittoria.
 
Davanti al campanile, invece, i primi turisti a salire sono stati americani, sequiti da inglesi, francesi, russi e giapponesi. "No fear, no mask. Nessuna paura, nessuna maschera - spiega una coppia americana - ma con qualche precauzione d'giene. Tutto qui"
I commenti dei lettori