Andrea Ferrazzi entra nella direzione del Pd

Il senatore veneziano Andrea Ferrazzi è da ieri ufficialmente membro della direzione nazionale del Partito Democratico.

Una nomina, quella dell’ex consigliere comunale veneziano, arrivata insieme alla elezione di Valentina Cuppi, sindaco di Marzabotto, a presidente del Partito Democratico e che rientra nel percorso di rinnovamento indicato dal segretario Nicola Zingaretti.


«Per me», le parole a caldo del senatore Ferrazzi, «si tratta di un ulteriore motivo per dedicarmi con ancor maggior impegno nel compito di rappresentare al meglio il mio territorio e far crescere un riformismo sempre più in grado di rispondere al bisogno delle persone, in particolare di quelle più in difficoltà. Fiducia nel nostro straordinario Paese, aiuto a chi è ai margini, sostegno a chi lavora e intraprende creando benessere e ricchezza. C’è un cammino pieno di grandi occasioni da compiere insieme».

Laureato in economia aziendale all’università di Ca’Foscari di Venezia con una tesi relativa a Strategia d’azienda e pianificazione territoriale, Ferrazzi ha iniziato la sua carriera come responsabile dello sviluppo organizzativo e delle risorse umane in un’azienda privata. Nel Pd fin dal 2007, è stato eletto come capolista veneziano alla Costituente Nazionale. Nello stesso anno è stato responsabile della formazione del Veneto e membro dell’Esecutivo regionale del Pd, fondando la prima scuola di formazione regionale. Per il Comune di Venezia ha ricoperto l’incarico di assessore all’urbanistica e all’edilizia tra il 2010 e il 2014. Nel 2015, alle ultime comunali, è diventato capogruppo del Pd a Ca’ Farsetti. Incarico ricoperto fino all’elezione del 4 marzo 2018 al Senato, diventando poi vicepresidente della Commissione bicamerale d’inchiesta sulle Ecomafie. —

Crema spalmabile di lattuga, noci e feta greca

Casa di Vita
Video del giorno

Auto nel canale a Dolo, il guidatore aiutato a guadagnare la riva

La guida allo shopping del Gruppo Gedi