In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Bomba day a Mestre, esplosione in mare alle 15:40

Militari al lavoro per la rimozione dell’ordigno bellico della Seconda guerra mondiale, famiglie evacuate al Taliercio

C.M.
2 minuti di lettura

MESTRE. L’ora “X” è scattata alle 6, quando forze dell’ordine e protezione civili hanno iniziato ad evacuare le circa 3500 persone che hanno dovuto lasciare l’area off limits prevista dal piano di disinnesco dell’ordigno. È stata la prima operazione del “Bomba Day” organizzato per rendere inoffensiva la bomba da 500 libbre di areo risalente alla seconda guerra mondiale e trovata durante dei lavori per la fognatura in via Galileo Ferraris a Marghera. L’ordigno conteneva 127 chili di tritolo. L'esplosione in mare alle 15:40 ha concluso le operazioni.

Il film del bomba-day tra Mestre e Venezia: tutto in due minuti

Bomba day a Mestre: il momento dell'esplosione in mare

Bomba day a Mestre: ecco la bomba disinnescata

Bomba day a Mestre: il momento in cui l'ordigno viene sollevato dalla gru

Bomba day a Mestre: l'operatore spiega le fasi del disinnesco

Alle 9:30 sono state tolte le due spolette della bomba, poi messe in sicurezza per farle esplodere. Una volta disinnescata, la bomba è stata trasportata lungo il Canale Malamocco in alto mare, per essere fatta brillare assicurando un'area di sicurezza di 1.000 metri. 

Alle 10:30 circa la bomba è stata tolta dalla buca (foto). 

[[(MediaPublishingQueue2014v1) Bomba day a Mestre: fotogallery delle operazioni]]

La bomba, privata degli inneschi, è stata presa in carico dai militari della Marina militare. L'ordigno è stato trasportato tramite rimorchio attraverso il canale dei Petroli. Le operazioni di trasporto - informa il Comune di Venezia - durano 4-5 ore.

Bomba day a Mestre: l'ordigno viene deposto in acqua

Poco dopo le 12 è stato riaperto il traffico sul Ponte della Libertà e il traffico di treni ed aerei. La situazione è tornata alla normalità. 

Bomba day a Mestre: tutte le operazioni riprese dal drone

Evacuazione

Bomba day a Mestre: il momento in cui viene dato l'ordine di evacuazione



Dalle 6 alle 7 è stato disposto un servizio navetta gratuito da parte di Actv per consentire agli evacuati di raggiungere il palasport Taliercio, individuato come punto di raccolta e area per l’ospitalità. I bus navetta, con partenza ogni 5 minuti, transiteranno da Viale San Marco, lungo le fermate Sansovino, Molmenti, Boerio, Forte Marghera fino al Taliercio.

Bomba day a Mestre: tutte le info utili in un minuto

Già da sabato sera e per tutto il periodo di evacuazione attivo uno specifico servizio anti sciacallaggio da parte delle forze dell’ordine. Speciali misure prese per le persone allettate, con ridotta mobilità o che necessitano di particolari ausili, d’intesa con le autorità mediche. Le operazioni di evacuazione hanno riguardato anche 6 strutture alberghiere e un campeggio.

Ospitalità

Bomba day: punto raccolta evacuati al Taliercio



La Protezione civile ha allestito al Taliercio punti informativi e di assistenza con distribuzione di bevande calde. Grazie agli scout e alla Croce Rossa Italiana sono state organizzate attività di intrattenimento per grandi e piccini. All’esterno del palazzetto sono stati allestiti dei gazebo per chi ha animali. La Croce Verde di Mestre ha garantito assistenza sanitaria. Presente anche un’ambulanza di un'associazione di volontariato veterinaria. Alle 9.30 è stata officiata la Messa da Don Natalino Bonazza, parroco di viale San Marco.

Bomba day, anche la messa per gli sfollati al Taliercio



Circolazione

Bomba day: piazzale Roma e il ponte della Libertà deserti



Dalle 7 vietata la circolazione dei mezzi privati e dei pedoni all’interno dell’area di sicurezza e del ponte della Libertà. Dalle 7.30 vietata la circolazione anche dei mezzi pubblici su gomma e rotaia. Le linee bus Actv/Avm e le linee di navigazione Actv hanno subito modifiche di orario e interruzioni come e possibile verificare suol sito Actv o del Comune. Attivo il servizio People Mover da e per il Tronchetto.

Ferrovia

Bomba day: la stazione di Santa Lucia deserta



L’ultimo treno previsto in partenza da Venezia per Mestre è alle 7.10. L’ultimo treno previsto in partenza da Mestre per Venezia alle 7.10. I treni previsti in partenza da Venezia durante le fasi di disinnesco sono dunque partiti dalla stazione di Mestre. 

Aerei

Interruzione dei voli in arrivo e partenza dal Marco Polo dalle 8.30 alle 12.30. Una cinquantina i voli che le compagnie dovranno riprogrammare. —

C.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I commenti dei lettori