In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Piano opere pubbliche Il M5S denuncia carenze L’assessore: avanti tutta

Rosario Padovano
1 minuto di lettura

PORTOGRUARO. È scontro sulla prima annualità delle opere pubbliche del piano triennale 2020-2022: il Movimento 5 Stelle, denuncia irregolarità e attacca la maggioranza. Su otto opere messe ai voti in sede di approvazione del Bilancio mancherebbe la descrizione del progetto, obbligatoria per legge. Il Comune ammette che «è in corso una valutazione tecnica».

I dubbi erano emersi nell’ultimo consiglio comunale del 2019, ma adesso il Movimento 5 Stelle (che ancora non ha sciolto la riserva sulla partecipazione alle amministrative 2020), mette nero su bianco e sul tema ha presentato una interrogazione.

«Dopo l’accesso agli atti di questi giorni abbiamo deciso di intervenire» ha riferito il capogruppo Claudio Fagotto «Anche il loro segretario nel corso del Consiglio aveva bacchettato la maggioranza. Abbiamo l’obbligo di andare avanti, per coerenza. Forse l’amministrazione voleva far vedere che era pronta a fare un sacco di cose di cose, ma quella lista vuota testimonia che di concreto c’è ben poco. Segnaliamo inoltre queste mancanze al revisore dei conti e al Prefetto: se le regole esistono si deve sempre verificare che vengano o meno applicate, così come richiesto a tutti i cittadini».

Le opere pubbliche di cui non sarebbe stato presentato il livello 1 sono la manutenzione e l’adeguamento normativo degli edifici comunali; la realizzazione di impianti di condizionamento degli uffici comunali ricadenti nel secondo stralcio; la manutenzione straordinaria degli edifici comunali, la ricostruzione e l’adeguamento degli impianti di illuminazione finalizzati al risparmio energetico, gli adeguamenti funzionali agli impianti sportivi, il restauro di Villa Martinelli, la manutenzione straordinaria di strade e piste ciclabili, gli interventi di illuminazione e cura dei portici storici di corso Martiri.

«I tecnici stanno valutando tutto, ma io non mi fascerei la testa» replica l’assessore ai Lavori pubblici «Andiamo avanti con i progetti già in essere. Inoltre noi investiamo 120 mila euro per la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali, 40 mila euro per la sicurezza dell’anello circolatorio in via Matteotti e via Stadio, 100 mila euro per i lavori di adeguamento viario di Portovecchio e altri 100 mila euro per la sistemazione delle banchine di via Matteotti. A Fagotto rispondiamo coi fatti». —

Rosario Padovano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori