Alluvione a Venezia, Pellestrina in ginocchio: "Siamo abbandonati"

Le barriere costruite lato laguna per impedire che l’acqua entri, ora stanno impedendo il deflusso di quella che ha sommerso le abitazioni l’altra sera

Alluvione a Venezia, Pellestrina in ginocchio: "L'acqua non defluisce"

 
PELLESTRINA. Dalle 22 di ieri sera hanno l’acqua in casa che non esce. Chi 10 centimetri chi trenta. Molti sono costretti a rimanere al primo piano, mentre cucina, salotto sono sommersi e in alcuni casi i mobili galleggiano.
 
Pellestrina messa  in ginocchio dallo stesso sistema che doveva proteggere l’isola dall’acqua alta.
 
Le barriere costruite lato laguna per impedire che l’acqua entri, ora stanno impedendo il deflusso di quella che ha sommerso le abitazioni l’altra sera.
 
 
Il sistema di pompe ad immersione realizzato per svuotare le parti basse in caso di acqua alta è saltato appena la marea ha superato le barriere. Infatti l’acqua ha creato vari cortocircuiti che hanno messo fuori uso l’impianto elettrico di alimentazione.
 
Sott’acqua gli orti, il campo da calcio e il cimitero. A Pellestrina c’è disperazione, ma anche tanta rabbia. Si sentono abbandonati. 
 
Video del giorno

Argentina, un gruppo di balene gioca con due surfisti per un'ora (e una si fa anche accarezzare)

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi