Alluvione, a Caorle il Lemene rompe gli argini: danni lungo il litorale veneziano

A Bibione il mare ha raggiunto piazzale Zenith divorando la spiaggia. A sorpresa è esondata la Litoranea Veneta. Allagamenti in Settimo e Quarto Bacino

CAORLE. Piove e si contano i danni. A Caorle distrutti attrezzature da pesca sul porto del Rio Interno e una edicola a Ponente.
 
La spiaggia qui è scomparsa. In foce Livenza danni all’esterno del ristorante al Faro. A Levante forte erosione. Al Santuario Madonna dell’Angelo nessun danno. Un vero miracolo. All’interno solo lievi infiltrazioni. Danni ingenti alla scogliera ma le sculture di ScoglieraViva sono quasi tutte integre. Danni in agricoltura nelle frazioni. 
 

Alluvione, a Caorle il Lemene rompe gli argini: danni lungo il litorale veneziano

 
A Bibione il mare ha raggiunto piazzale Zenith divorando la spiaggia. A sorpresa è esondata la Litoranea Veneta. Allagamenti in Settimo e Quarto Bacino. Interventi dei pompieri a Cesarolo per un incendio di un quadro elettrico. A Concordia Sagittaria Lemene esondato in via Roma. Allagata la loggia comunale. Non ci sono danni ai monumenti archeologici.
 
Esondati il Lemene e il Cavanella nella frazione di Cavanella. Smottamento sulla Sp68. Si arriva a Portogruaro solo via Giussago. La frazione di Sindacale è raggiungibile da Viola e da Caorle.
 
 
Una decina gli interventi di pompieri e Protezione civile. A Portogruaro il Lemene ha invaso la Madonna della Pescheria allagando i Tre Scalini, noto ristorante, è un paio di attività. Hanno resistito i mulini. Interventi dei pompieri in centro e a Lugugnana.
Video del giorno

Stromboli dopo il nubifragio, il mare è invaso dal fango: la ricognizione aerea dei vigili del fuoco

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi