In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Questa settimana le offerte per la sede dell’Acquedotto

Rosario Padovano
1 minuto di lettura

PORTOGRUARO. Questa settimana verrà aperta la busta con le offerte relative alla nuova sede unica del consorzio acquedotto Livenza Tagliamento Acque. Lo comunica il presidente di Lta Andrea Vignaduzzo: «Non abbiamo ancora scelto la sede», ricorda Vignaduzzo, «i sindaci soci ci hanno dato il via libera per questo progetto. Non possiamo mantenere 4 sedi, acquisite dopo le fusioni. Il centro logistico di Annone Veneto verrà potenziato. Per gli uffici valuteremo appunto le offerte, che dovranno tenere conto di alcuni importanti parametri». Tra questi il fatto che la nuova sede dovrà avere gli uffici già pronti, deve essere dotata di almeno 4.000 metri quadri e deve trovarsi sull’asse autostradale Portogruaro-Azzano Decimo. La sede può essere ricavata anche in Friuli.

La sindaca Maria Teresa Senatore è tornata sull’argomento, ribadendo di puntare forte sull’interregionalità, anche se aveva espresso parere contrario su una sede a Sesto al Reghena, l’ex Bpt, tra le papabili. «È vero che ho chiesto venissero valutate altre possibilità rispetto al trasferimento delle sedi sull’asta A28, tra Portogruaro e Villotta», spiega, «ma l’interregionalità resta assodata». La sindaca deve difendersi anche da un’interrogazione del Pd: «Siamo rimasti basiti dalla scelta della sindaca di votare in forma contraria alla scelta di riorganizzazione della società in due poli anziché in 4. Avrebbe dovuto riferire le sue volontà in commissione», dice Irina Drigo, «vogliamo chiarezza, già dal prossimo consiglio comunale, anche sulla diatriba in atto con altri sindaci del territorio». —

Rosario Padovano

I commenti dei lettori