Il sindaco: «Chi affitta ai turisti fa un danno»

«Come sindaco di una città come Venezia voglio parlare soprattutto di un elemento, il cuore: mettetelo sempre, soprattutto nel caso di transazioni immobiliari nei centri storici, spiegando che chi affitta ai turisti causa un danno alla comunità, che necessita anche di sicurezza».

Lo ha detto il sindaco, Luigi Brugnaro, intervenendo ieri mattina al Museo M9 di Mestre al convegno «Be.Fimaa 2019 Re Evolution 2019 - L'evoluzione dell'agente Immobiliare», promosso da Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia e organizzato da Fimaa Confcommercio Veneto, Federazione italiana degli Agenti e dei Mediatori immobiliari. La sicurezza, per Brugnaro, si migliora «anche attraverso il recupero di aree abbandonate, garantito nel momento in cui qualcuno decide di investirci per interessi commerciali privati e trasparenti. In questo modo si rilancia una città, senza che il settore pubblico metta i 'bastoni tra le ruotè». C'è tanta voglia di modernità in Italia - ha concluso il sindaco - questo sguardo verso il futuro si può accompagnare a un limitato consumo di suolo se ristrutturiamo gli immobili delle città».


Scontato l’atto d’accusa nei confronti delle locazioni turistiche che stanno letteralmente cambiando il volto del centro storico, a danno dei veneziani. —

Video del giorno

Il concerto di Hendel alle Cinque Torri di Cortina

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi