Accordo con i genitori I giovani nuotatori andranno a San Stino

PORTOGRUARO. Il Comune garantirà il trasporto dei bambini nella piscian di San Stino, il Parco Livenza dove potranno finalmente allenarsi, da giovedì 31 ottobre prossimo. È questo il risultato più importante raggiunto nel vertice di ieri mattina in municipio tra l’amministrazione comunale e il gruppo di genitori dei piccoli nuotatori, che aveva chiesto e ottenuto un incontro con l’assessore allo sport Luigi Geronazzo dopo la chiusura della piscina di Portogruaro.

Determinante, per sbrogliare la matassa, è stato il contributo del consigliere comunale capogruppo di Forza Italia, Enrico Zanco, uomo forte della maggioranza, grazie anche a una rete di conoscenze.


I genitori, e in particolare alcune mamme, hanno illustrato i disagi che le famiglie stanno provando in queste ultime settimane. Dall’inizio dell’attività agonistica stanno infatti trasportando i loro bambini alla piscina di Pasiano di Pordenone, un impianto dalle caratteristiche diverse rispetto a quello di Portogruaro. «Ci siamo trovati spaesati», hanno riferito i genitori, «perché dopo la chiusura della piscina di Portogruaro, molti istruttori sono andati in altre piscine e il presidente del Centro Nuoto Portogruaro Borghi attualmente è indisponibile. I nostri ragazzi percorrono complessivamente 80 chilometri per un’ora appena di attività. Vogliono nuotare. I tecnici presenti a San Stino sono disponibili ad allenare i ragazzi e anche a tesserarli per la stagione agonistica 2019/2020».

Lo stop improvviso ai lavori della piscina comunale di via Resistenza ha complicato maledettamente le cose, non solo agli agonisti ma anche a chi pratica nuoto per passione o per motivi di salute. Gli interventi previsti sul polo natatorio portogruarese dovrebbero riprendere a giorni, e si concluderanno il prossimo gennaio. Attualmente la gestione dell’impianto, in forma provvisoria, è stata affidata alla Sport Management di Verona, un nome di livello nazionale. «Martedì in giunta», ha spiegato l’assessore allo sport Luigi Geronazzo, «stabiliremo le linee guida del trasporto dei ragazzi verso il Parco Livenza. Vogliamo mettere a disposizione un pulmino. Gli orari li concorderemo con i genitori». «La collaborazione con San Stino», ha detto infine il consigliere Enrico Zanco, «sarà totale, ma restiano noi il punto di riferimento per il nuoto in città». —

R.P.

Video del giorno

Il concerto di Hendel alle Cinque Torri di Cortina

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi