Amerigo Vespucci in laguna per il simposio delle Marine Si può visitare fino a sabato

Qualche ora di attesa in rada per la nebbia. Poi l’arrivo in banchina tra gli applausi della gente Il convegno nella sala degli Squadratori sul ruolo delle Marine militari per la sicurezza dei mari 



La nebbia ha fermato anche la Regina dei mari. Ieri mattina l’Amerigo Vespucci, proveniente da Trieste e attesa in riva Sette Martiri dove resterò fino a sabato, è rimasta in rada parecchie ore prima di poter entrare dalla bocca di porto del Lido. Non c’era la visibilità sufficiente per garantire manovre in sicurezza. Poi è stato il solito trionfo della Regina che lenta è scivolata sull’acqua accompagnata da due rimorchiatori che l’hanno assistita fino all’ormeggio davanti ad una piccola folla in attesa della sua bellezza. Ma prima ha fatto un piccolo “inchino” a Piazza San Marco. Un passaggio dovuto al fatto che in riva ha attraccato con la prua rivolta verso Sant’Elena.


E arrivata quale biglietto da visita della nostra Marina Militare per il simposio delle Marine di 60 paesi in programma fino venerdì in città. Infatti nella Sala Squadratori dell’Arsenale, la Marina militare ospiterà da oggi al 18 la dodicesima edizione del “Regional Seapower Symposium”, forum marittimo internazionale biennale, al quale parteciperanno circa 60 Marine (40 delle quali rappresentate dai rispettivi Capi di Stato Maggiore), oltre a organizzazioni internazionali, industriali, culturali, accademiche e dell'informazione interessate ai temi di carattere marittimo. Domani ad aprire i lavori sarà il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Giuseppe Cavo Dragone. Tema conduttore dell’evento sarà “Shaping our Navies for the Blue Century”, per analizzare il ruolo delle Marine nell'affrontare le sfide connesse con la sicurezza delle reti marittime globali nel cosiddetto Blue Century. Per la terza volta il simposio si terrà nella Sala Squadratori “Tezon dei Squadradori del 1778”, luogo di valore storico e simbolico per la marineria veneziana e che è la più grande sala d’Europa senza colonne. Per l’occasione sono arrivate a Venezia la nave scuola Amerigo Vespucci e la nave anfibia San Giorgio.

La Vespucci è visitabile giovedì dalle 9,30 alle 12,30 e venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 20,30. Si potrà salire sulla San Giorgio da oggi e fino venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18. Mentre sabato e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.—



Video del giorno

Il concerto di Hendel alle Cinque Torri di Cortina

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi