Approfitta delle ore di permesso per rubare. Ladra torna in carcere

In aprile era stata arrestata dai carabinieri durante un fiìurto nella canonica di Spinea. Appena tornata agli arresti domiciliari ha compiuto un doppio furto in farmacia a Mirano. Riconosciuta dagli investigatori

SPINEA. Approfitta delle ore di permesso dagli arresti domiciliari per compiere furti. Ora una donna è tornata in carcere. Ad aprile i carabinieri di Spinea avevano arrestato ad aprile Miklasova Miroslava slovacca 37enne, dopo averla colta sul fatto mentre rubava all’interno della canonica della Chiesa di Santa Bertilla. La donna, invece di fermarsi al cospetto delle “guardie” che l’avevano pizzicata, opponeva invece viva resistenza colpendo anche i militari con calci e spintonandoli.
 
Il processo si conclude con la condanna per furto e resistenza a pubblico ufficiale, da scontare però agli arresti domiciliari.
Peccato però che la donna approfitti delle poche ore di permesso concesse dal Tribunale per continuare a fare quello che le riesce meglio: la ladra.
 
La donna infatti viene riconosciuta come l’autrice di un doppio furto ai danni della farmacia “Volpato” di Mirano. Il titolare aveva infatti sporto denuncia proprio ai carabinieri di Spinea che si mettono al lavoro e riconoscono da alcuni filmati la loro vecchia “clente”.
 
Il tribunale ha così potuto emettere un’ordine di carcerazione nei confronti della donna che è tornata dietro le sbarre.
 
Video del giorno

Il concerto di Hendel alle Cinque Torri di Cortina

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi