Rubano soldi agli anziani Condannate due donne

SAN stino. Nove portafogli sono stati sfilati dalle borsette di altrettante clienti appoggiate sui carrelli della spesa, approfittando di un istante di distrazione. I furti con destrezza sono stati commessi nei supermercati della catena Lidl di San Vito al Tagliamento, Azzano Decimo e San Stino di Livenza fra febbraio 2017 e gennaio 2018. Le persone offese sono tutte donne. Sul banco degli imputati due cittadini romeni, senza fissa dimora in Italia: Mihai Florin Ciuclaru (conosciuto anche con il cognome della moglie Mielu), 38 anni, e Ioan Purice, 56 anni. Il giudice monocratico di Pordenone Milena Granata li ha condannati ieri a 4 anni e 4 mesi di reclusione ciascuno, non riconoscendo la continuazione con la precedente sentenza emessa dal tribunale di Pordenone. A febbraio dello scorso anno davanti al giudice Iuri De Biasi avevano patteggiato per un furto di portafogli al supermercato Lidl di San Vito e successivo prelievo con il bancomat rubato. Dal 20 marzo sono in custodia cautelare in carcere.

Ciuclaru e Purice sono accusati di aver rubato il portafogli di un’anziana di Cinto Caomaggiore al supermercato Lidl di Azzano Decimo (conteneva documenti e 110 euro) il 21 ottobre 2017, e di furti analoghi commessi ai danni di una giovane di Caorle alla Lidl di San Stino di Livenza l’11 gennaio 2018 e ai danni di un’anziana di 84 anni originaria di Motta di Livenza e residente a San Stino il 20 dicembre 2017. —




Video del giorno

Il concerto di Hendel alle Cinque Torri di Cortina

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi