Venice Home Festival in formato ridotto, sparisce un palco

«È per sicurezza» La festa musicale dal 12 al 14 luglio al parco di San Giuliano. Protestano i fan sui social, caos biglietti

VENEZIA-MESTRE. Partenza, sì, ma col piede sbagliato. Ieri la conferenza stampa di presentazione dell’Home Festival a San Giuliano. Il palco principale non è al Tamburello ma accanto al Pattinodromo. Le domande cadono nel vuoto ma si intuisce che la prima edizione parte in formato ridotto.

Nel pomeriggio l’organizzazione del festival annuncia:« A causa della mancata installazione di un palco per questioni di sicurezza, dopo un’attenta riflessione con i management delle band e dopo vari tavoli tecnici, l’organizzazione comunica che, tra gli oltre 100 artisti previsti, alcuni non potranno esibirsi». A Mestre non arriveranno, quindi, Aphex Twin, Jon hopkins, Pusha-T, Modeselektor, Moodymann, Adam Beyer, Mura Masa, The Vaccines. Subito attivata una linea dedicata per i fan delusi (mail: ticketing@homefestival.eu e telefono 366 2301378) .

«Ci dispiace per il disagio. Il parco è stato interessato da grandi lavori di sistemazione per preparare l'evento, alcuni appena terminati. Per questo motivo abbiamo dovuto rimodulare l’area cancellando un palco. Da sempre la sicurezza è stata e rimarrà la nostra priorità. Ci scusiamo con i fan e con gli artisti stessi», scrivono quelli di Home. Ci eravamo già informati: il palco del tamburello vede i cantieri rallentati dalle forti piogge di maggio e la base non è pronta. I lavori finiranno a settembre.


Certo è che ieri qualcosa non ha funzionato visto che delle cancellazioni e del palco assente, nessuno ha parlato alla stampa. Eppure c’erano tuti: il fondatore Amedeo Lombardi, il comandante della polizia locale Marco Agostini, Fabrizio D’Oria di Vela Spa, Giovanni Santoro per Avm e l’assessore comunale Simone Venturini. Portare un festival musicale a San Giuliano è un impegno: i 70 ettari di verde con la musica hanno una storia lunga, fatta di successi (120 mila per Vasco Rossi) e anche di sfortune. Quindi, tutti adesso incrociano le dita.

Home investe quasi 3 milioni di euro, con un milione di euro per gli artisti attesi dal 12 al 14 luglio. Con un cast che ora cala. Il contratto lega la Home a San Giuliano per nove anni e questa è la edizione di rodaggio.

Lombardi ha detto: «Stiamo gettando le basi per quella che sarà una manifestazione aperta a tutti. Fino a questo momento sono stati venduti circa 15 mila biglietti, in buona parte all'estero. Offriremo un'esperienza che non si esaurirà attorno ai palchi, ma si svilupperà con aree food, attività e un parco giochi per i bambini. Benvenuti a casa».

E poi ha annunciato sconti per i residenti della città metropolitana: biglietti a 20 euro e per le famiglie, nella giornata di domenica, i minori di 16 anni accompagnati dai genitori entreranno gratis. I due maggiorenni pagheranno un solo biglietto.

Sul fronte servizi, 1.500 posti auto al padiglione Aquae, a fianco del Vega. Altri mille posti, sempre gratuiti, al Taliercio. Due navette collegheranno al parco. Altri 500 posti in via Monte Celo saranno usati in caso di necessità. Avm potenzia i trasporti: più corse della linea 43 dalla stazione e il tram correrà fino a notte fonda. Atvo e Arriva Veneto forniranno corse da litorale e Chioggia, dice Avm.

Il comandante Agostini spiega che il parco verrà rispettato e la sicurezza garantita. Può reggere dalle 25 alle 30 mila persone in un giorno. —


 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi