«Zaia? Il suo dovere è lavorare con tutti»