In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Propaganda sulla chat dei gruppi di catechismo Il parroco: «Fuori luogo»

Matteo Marcon
2 minuti di lettura

MOGLIANO. Video di propaganda elettorale anche nei gruppi whatsapp del catechismo, il parroco non ci sta e risponde: «Contenuto fuori luogo». L’ultima settimana prima del ballottaggio a Mogliano inizia con un progressivo aumento degli scontri incrociati e dell’attivismo da parte dei due schieramenti in campo.

Quella del 2019 passerà alla storia come una delle campagne più social degli ultimi anni. Al fianco dei cosiddetti “user generated content” che hanno imperversato su facebook, vi è stato anche un massiccio uso di spam e messaggini. Molto attivo su questo fronte è stato il vicesindaco Daniele Ceschin, assessore alla scuola, che domenica ha inoltrato ai giornali un comunicato stampa nel quale sottolinea i progetti avviati in questi anni sotto l’amministrazione Arena. «Mi rivolgo in particolare ai genitori degli oltre 2500 ragazzi e ragazze che studiano nei due istituti comprensivi di Mogliano» scrive Ceschin «Il prossimo 9 giugno è importante tornare a votare Carola Arena per continuare a dare ai nostri figli una scuola di qualità. Negli ultimi 5 anni abbiamo sostenuto il Pedibus e il Ccr e istituito dei nuovi progetti come Mogliano mangia bene, Rispettiamoci, Don Milani, Calendario Civile. Tutti progetti che nelle tre righe che Davide Bortolato dedica alla scuola non ci sono. E che nel caso di una sua vittoria verrebbero cancellati. Votate Carola Arena».

Il testo del comunicato viene anche letto e sintetizzato in un video messaggio che i diversi supporter della giunta uscente hanno cercato di rendere virale attraverso il servizio di messaggistica whatsapp. Videopropaganda a misura di smartphone: senza dubbio efficacissima, ma anche un po’ rischiosa se si esce dal seminato. A quanto pare, infatti, l’invasione politica nei gruppi dei genitori del catechismo non è stata gradita dal parroco del Chiesa Sacro Cuore e della chiesa di Marocco Sant’Antonio, don Vanio Garbujo. Il don ha inviato un messaggio vocale chiedendo ai rispettivi amministratori, sostanzialmente, di filtrare questo tipo di contenuti:

«Sono venuto a conoscenza che in un gruppo di catechismo, non so di che classe» parla don Vanio Garbujo «hanno mandato un video del vicesindaco che fa propaganda per Carola Arena. Se succede questo nei gruppi dei genitori» comunica agli amministratori «avete l’autorizzazione di togliere il video. Il gruppo catechismo non è assolutamente il luogo dove fare propaganda politica». Tra i supporter della giunta uscente che hanno condiviso il video-Ceschin anche Mara Girardi, consigliere della Polisportiva e il suo endorsement in favore di Carola Arena non contribuisce certo a spegnere le polemiche sulla mancata partecipazione di Davide Bortolato all’incontro ipotizzato per giovedì e promosso dalle associazioni sportive. «Troppo schierate e faziose» è il motivo che ha convinto il candidato della Lega a disertare.

Bortolato deve però rispondere anche ad altre accuse: tra cui quella di aver fatto incursione con la sua “Bortola-auto” alla festa del 2 giugno: «Gira da giorni irregolarmente un’auto con l’impianto che diffonde messaggi audio di propaganda» spiega l’assessore alla Cultura Ferdinando Minello «anche il 2 giugno è passata due volte, ha fatto il giro dell’isolato al termine della manifestazione per la festa della Repubblica quando c’erano ancora persone in piazza, all’uscita del concerto del coro la Contrà». Il centro sinistra moglianese è unanime nel definire questa azione come scorretta e di cattivo gusto. «Falsità» risponde Bortolato «non c’era l’audio e non potevamo passare per la piazza perché era chiusa. Questo è solo fango». Anche così la campagna elettorale si infiamma. —

Matteo Marcon

I commenti dei lettori