Turismo vandalico, quattro russi denunciati

Individuati e denunciati quattro cittadini russi che nella notte di ieri hanno fatto una cinquantina di imbrattamenti a Castello, tra campo San Filippo e Giacomo e Santa Giustina, con pennarelli da writers ed adesivi.

VENEZIA. Individuati, identificati, perquisiti e denunciati all'autorità giudiziaria quattro cittadini russi che nella notte di ieri hanno fatto una cinquantina di imbrattamenti a Castello, tra campo San Filippo e Giacomo e Santa Giustina, con pennarelli da writers ed adesivi.

Chi sono i writers russi denunciati a Venezia

L'annuncio dell'operazione lo ha dato via Twitter il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro.

Dalle prime informazioni, il gruppo di writers russi, tra cui ci sarebbe anche una ragazza non ancora individuata e denunciata, era arrivato a Venezia nei giorni scorsi.

Sono un gruppo noto, che pratica il turismo "vandalico". Ovvero deturpano piazze e strade con scritte e adesivi. All'attivo hanno varie azioni di vandalismo nei loro viaggi.

Giovedì pomeriggio una signora li ha notato apporre un adesivo in una calle ma al primo momento non ci aveva fatto caso. Venerdì mattina la zona era invasa da scritte e adesivi e la signora ha subito telefonato alla Polizia locale per raccontare cosa aveva visto alcune ore prima.

Una testimonianza che si è rivelata preziosa e infatti la polizia locale ha individuato in un albergo del centro storico il gruppo.

Video del giorno

Emozione a Jesolo, la prima tartarughina nata in spiaggia raggiunge il mare

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi