Contenuto riservato agli abbonati

Due supermanager per l'M9

Si chiamano Stefano Antonio Sernia ed Edmoando Pasquetti e si occuperanno dell'aspetto immobiliare e degli eventi

MESTRE. Museo M9, parte la fase due: quella della sostenibilità, della promozione e dello sviluppo. Sono queste le parole cardine della nuova via imboccata dalla Fondazione di Venezia, che su Mestre e il museo ha investito 110 milioni di euro. Polymnia, la società di gestione, cambia nome e diventa M9 district. Ieri il primo Cda con i nuovi vertici.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Venezia. Pignorata la principale biglietteria dell'azienda di trasporto

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi