In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Il nuovo volto dell’Excelsior, tra stanze e facciate fronte mare

Proseguono i lavori di restauro e ristrutturazione dell’hotel

Enrico Tantucci
1 minuto di lettura

LIDO. Proseguono a pieno ritmo i lavori di ristrutturazione dell’hotel Excelsior, nell’ambito del cronoprogramma previsto per il “restyling” dell’albergo, con l’intervento che si interromperà con l’avvio della stagione estiva per poi riprendere in autunno. . Iniziato da parte dell’impresa Genesio Setten l’appalto per il restauro conservativo e strutturale delle facciate fronte mare, il consolidamento dei solai al quinto piano, lo smontaggio selettivo di camere di un intero livello e il restauro conservativo di alcune terrazze esterne tra cui la Seaside Terrace.



Per l’impresa è il terzo appalto dal 2017 nell’hotel Interamente «coperta» da ponteggi la facciata lungo il lato mare per la prosecuzione degli interventi. All’interno si procede appunto alla risistemazione di una quindicina di stanze. È la seconda fase dei lavori di ristrutturazione dell’hotel, dopo che la prima si era conclusa nell’aprile dello scorso anno. Nel dicembre del 2016 la London & Regional Properties Group (L+R), società internazionale di investimenti nel settore alberghiero con un portafoglio di circa 12 mila camere, ha acquisito la gestione dell’hotel attuando un piano di ricapitalizzazione in partnership con Coima, che amministra il fondo immobiliare legato all’albergo e al Des Bains.

Il piano triennale di rilancio concordato per l’Excelsior prevede, entro il 2020, il rinnovo totale dell’hotel. Il primo risultato visibile è stato appunto quello del 12 aprile dello scorso anno, dopo i significativi interventi di ristrutturazione che hanno interessato la facciata sulla strada dell’hotel in stile veneto-bizantino, e la storica cupola, ripristinata nel suo aspetto precedente dopo l’incendio del 2014, che la semidistrusse. Inoltre, nuove rifiniture accoglieranno gli ospiti del Lido mentre il ristorante fronte spiaggia La Taverna ha inaugurato la stagione balneare a giugno 2018 completamente rinnovato nel design e nella proposta gastronomica.

Le successive fasi del masterplan, che verranno attuate nel giro di due anni, comprenderanno il restyling delle camere come sta già avvenendo, e delle aree comuni. L’obiettivo di Coima è di presentare l’Excelsior interamente ristrutturato per la primavera del 2021. Ma i lavori avvengono appunto solo nei mesi autunnali e invernali, per consentire l’uso normale dell’albergo nei mesi primaverili e estivi. La riqualificazione del Des Bains invece partirà solo dopo i primi due anni di lavori dell’Excelsior e dunque nel 2020.

Il budget complessivo per la ristrutturazione dei due hotel è di circa 250 milioni di euro. Dei 20 milioni fino ad oggi investiti, buona parte è stata utilizzata per la ristrutturazione dell’Excelsior. Sono serviti a una serie di lavori «invisibili». Sono state rifatte le centrali elettriche, caldaie e impianti, la facciata esterna. Tempi invece più lunghi per la riapertura del Des Bains , chiuso da anni e riaperto solo per una mostra durante il Festival del Cinema, per cui dovranno passare almeno altri tre anni. —

 

I commenti dei lettori