Contenuto riservato agli abbonati

Minorenne stuprata nel sonno, sotto accusa un 28enne 

Ricostruita giovedì in tribunale la violenza che sarebbe avvenuta dopo una festa La ragazza si è confidata con la madre dopo 24 giorni ed è partita la denuncia 

DOLO. Persa la verginità per uno stupro dopo la festa di laurea. Il corpo del reato di violenza sessuale su minore sarebbe un asciugamano sporco di sangue trovato dalla polizia in un appartamento di Pieve di Cadore, nel quale hanno dormito parecchi ospiti.

Ma il giorno dopo quel 4 dicembre 2016 anche la madre di una sedicenne del posto ha capito che qualcosa era successo, avendo trovato nel bagno di casa pantaloni e slip insanguinati.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi