La carica dei 110 mila e il “volo” dal campanile 

Varchi a numero chiuso. Fedez che ha dato buca all'invito di Renzo Rosso

VENEZIA. Sono stati certamente centomila - stima la Polizia locale - forse anche 110 mila i visitatori dell’ultimo sabato di Carnevale, incanalati (in alcune ore centrali della giornata, letteralmente stipati) lungo i sensi unici attivati dai vigili urbani a San Grisostomo come a San Salvador e nei quali sono rimasti giocoforza “prigionieri” anche i veneziani costretti a passare da quelle parti.

«Il calcolo è presto fatto», dice il comandante Marco Agostini, «60 mila turisti che hanno pernottato in città, 30 mila arrivati in auto (i parcheggi sono andati esauriti nel primo pomeriggio), in treno e granturismo, più altri 10-20 mila con i mezzi pubblici».


il volo

Se questi sono i numeri di ieri, oggi il Carnevale si prepara al gran botto finale - lunedì e Martedì Grasso hanno di solito numeri più contenuti - con il Volo dell’Aquila. A scendere dal Campanile di San Marco sarà la campionessa di short track Arianna Fontana. Appuntamento alle 11. 

piazza blindata

Con il ritorno del Volo dal campanile, come già la scorsa domenica, torneranno anche i varchi e il numero chiuso: non più di 23 mila persone in Piazza San Marco, naturalmente dopo il passaggio attraverso i varchi e il controllo delle borse. Poi con buona pace di chi non ama la festa in maschera o deve attraversare comunque la città, sarà un gran sfilare di almeno (attese) altre 100 mila persone.

In questi giorni pur affollati, hanno comunque funzionato i sensi unici e - tranne in alcune ore particolarmente calde - la città non è andata in tilt come accaduto spesso in passato. Mobilitati 250 vigili urbani solo per la viabilità e altrettanti uomini e donne delle forze dell’ordine per la vigilanza sulla sicurezza della piazza, oltre a volontari, Suem, vigili del fuoco. Più di 600 persone in tutto.

tasso alcolico

Più che la gran folla, qualche problema di convivenza l’hanno creato semmai alcuni gruppo modello “addio al celibato”, che da metà pomeriggio hanno cominciato a perdere il controllo delle troppe birre e spritz bevuti. Ultime serate in musica e divertimento per migliaia di ragazzi (e di notti agitate e proteste, per i residenti) anche in campo Santa Margherita.

La regata

A partire dalle 14, infine, seconda edizione della Regata Sprint di Carnevale, evento organizzato dall’Associazione Agonistica di Voga Veneta e dall’Ufficio Regate del Comune di Venezia, su caorlina a sei remi con equipaggi misti estratti a sorte di campioni, donne e giovanissimi. La partenza è prevista dall’approdo di San Marcuola, con arrivo e premiazione presso la Pescheria di Rialto. —




 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi