Caorle, da imprenditore vittima di Gaiatto a uomo di fiducia dei clan dei Casalesi

Tra gli arrestati Samuele Faè: sabato era a Cordenons  per denunciare il raggiro subìto da 6 milioni di euro. Per la Procura trafficava in armi, opere d'arte e riciclava danaro in Vaticano

Sandwich con crema di sgombro, zucchine e fiori di zucca

Casa di Vita