Subito preso dopo la rapina a mano armata all'ufficio postale di Campalto

Bottino di mille euro, arrestato dopo cinque minuti. Trasportato all'ospedale un anziano cliente che ha avuto un malore

MESTRE. Rapina l’ufficio postale di Campalto, scappa con mille euro e cinque minuti dopo gli agenti delle volanti lo arrestano. Recuperato il bottino e pistola usata per minacciare i presenti e la cassiera. In manette è finito um  un albanese.

Campalto, preso subito dopo la rapina

È successo poco dopo le 10nell’ufficio postale di via Orlanda. Il bandito armato di una pistola ad aria compressa - fedele riproduzione di quella in dotazione alle forze dell’ordine - ha fatto irruzione negli uffici, con il volto parzialmente coperto, e ha puntato l’arma contro l’impiegata alla cassa. Presi i soldi è scappato. Ha fatto poca strada infatti appena scattato l’allarme sul posto sono arrivate alcune volanti della questura. Il bandito è stato bloccato poco dopo.

Al momento del colpo all’interno c’erano alcuni anziani. Uno di questo si è sentito male ed è  stato trasportato all’ospedale.

 

Video del giorno

Calabria, il video del salvataggio di 339 migranti a bordo di un peschereccio

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi