Contenuto riservato agli abbonati

Volantini anonimi contro cinque sacerdoti

Il patriarca Francesco Moraglia reagisce: «Condotte deprecabili. Atto denigratorio, presenterò denuncia contro ignoti» 

VENEZIA. Nuovo delicato caso intorno all’attività del Patriarcato di Venezia, dopo le roventi polemiche che hanno preceduto e seguito la rimozione da parte del Patriarca Francesco Moraglia di don Massimiliano D’Antiga dalla guida pluriennale delle parrocchie di San Zulian e Salvador, che ha spinto ieri l’istituzione religiosa a presentare alla Procura di Venezia una denuncia-querela per diffamazione contro ignoti, per difendere adeguatamente la propria immagine.

A originare la denuncia i volantini anonimi affissi in vari punti della città, intorno soprattutto all’area di San Zulian, firmati in calce con il motto «La Verità vi farà liberi», frase evangelica scelta tra l’altro da Papa Francesco come tema della Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali.


«Basta scandalose protezioni, basta...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi