Sit-in per Maila, grida di rabbia «Massacrata, galera a vita»

Numerosi gli striscioni di amici e attivisti dell’associazione Altea affissi ieri davanti alla casa dove Natalino Boscolo Zemello ha assassinato la moglie