Differenziata da record aumentati i bidoncini

MEOLO. Numeri record per la raccolta differenziata a Meolo, dopo l’introduzione del porta a porta. Anche se persistono situazioni problematiche, come per la raccolta dei pannolini.

Se n’è discusso in Consiglio, dove è stata approvata una delibera che ha rivisto alcuni contenuti del contratto di gestione con Veritas. «A novembre la percentuale di differenziata si è attestata all’84,95%. Un dato che va oltre ogni rosea aspettativa», ha detto l’assessore Emanuele Frasson, «ci fa ben sperare per la prosecuzione di questo tipo di servizio e ci fa capire che i meolesi, a cui va un grazie, ci stanno seguendo su questa strada». A ottobre il dato consolidato era dell’82%. Il Comune segnala il miglioramento della qualità del materiale differenziato e la riduzione degli abbandoni. Ma non mancano ancora problemi, per esempio per i cassonetti destinati ai pannolini dei bimbi. «Sempre più di frequente», sottolinea Alice Benetton (Lega), «si vedono borsette con i pannolini lasciate fuori, sopra i contenitori. È un problema dei bidoncini che non ricevono a sufficienza? Ce ne sono troppo pochi e ne occorrono di più? O sono i cittadini che, in maniera ineducata, riversano i rifiuti sopra i cassonetti?». Frasson ha spiegato che, dopo i disguidi iniziali, i cassonetti funzionano regolarmente e ne è stato aumentato il numero. —


G.Mon.

Video del giorno

Cinque cose che forse non sapete dello stadio di Venezia, unico come la città

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi