Contenuto riservato agli abbonati

La pista ciclabile per Venezia si ferma davanti a un muro

I ciclisti devono passare sotto via della Libertà in direzione del Vega con la bicicletta in spalla per la chiusura del sottopasso della stazione 

VENEZIA. La pista ciclabile da Mestre a Venezia, attesa per vent’anni, realizzata con una spesa di oltre 1 milione e mezzo di euro, adesso si ferma contro un muro.

Un muro chiude infatti l’accesso al sottopasso ciclabile sotto via della Libertà. Dal bivio per il Tronchetto fino al Vega la pista è transitabile anche se manca ancora il bicipark al Tronchetto sotto il People mover.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi