Henry Kazim, giovedì l’addio a San Nicolò Bandiere a mezz’asta

Mercoledì alle 20.30 sarà recitato il rosario in suffragio, il 13 gennaio gli amici del rugby con il lutto al braccio

MIRA. Si terranno giovedì 10 gennaio alle 15 nella chiesa di San Nicolò a Mira Taglio i funerali di Henry Kazim il ragazzo di 19 anni trovato morto nel canale Novissimo il giorno di Santo Stefano a Mira. La sera di domani sarà recitato alle 20.30 in chiesa sempre a San Nicolò un rosario di suffragio.

Il Comune intanto con il sindaco Marco Dori assicura che saranno disposti segni di lutto: «Il giorno dei funerali di Henry Kazim», dice il sindaco, «terremo le bandiere del Comune a mezz’asta in segno di lutto».

Il primo cittadino interviene dopo la notizia della morte del giovane di 19 anni, ripescato nel canale Novissimo il giorno di Santo Stefano e della fissazione della data dei funerali, arrivata ieri mattina con il via libera da parte della magistratura.

Mercoledì mattina anche le tante parrocchie di Mira hanno ricordato durante la messa domenicale, il tragico fatto. Il ragazzo era scomparso lo scorso 28 novembre studiava Scienze Politiche all’Università di Padova, ed era una promessa del rugby Riviera del Brenta, dove giocava in prima squadra in serie B.

In queste ore la famiglia Kazim ha ricevuto centinaia di messaggi di cordoglio per la morte di Henry. Nato in Italia come gli altri suoi due fratelli, era molto legato alla parrocchia di San Nicolò. Aveva anche fatto volontariato anche alla casa di accoglienza per lavoratori migranti San Raffaele della Caritas a Mira Porte.

Tanti messaggi nelle scorse ore di solidarietà sono arrivati pure sul gruppo social “Sei di Mira se” che sabato ha chiuso per 24 ore l’attività in segno di lutto. «Anche noi come commercianti», spiega Enrico Zarotti, «lanceremo un invito a i nostri colleghi a Mira a tenere abbassate le serrande dei negozi durante i funerali di Henry. Ci sembra che sia un segnale di umanità e solidarietà importante».

Intanto il 13 gennaio i suoi compagni di squadra hanno preannunciato che nel derby in programma con il Mirano, scenderanno in campo con il lutto al braccio. E la stessa società sta pensando se titolare la Club House del campo da rugby di via Oberdan o intitolare un torneo di rugby dedicato proprio alla figura di Henry Kazim. —


 

Video del giorno

Quanti milioni ha perso Lush, l'azienda felice senza social

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi