Viabilità di Mestre, rivoluzione in via Colombara: ecco come sarà il nuovo albergo

Arrivato l’ok in Giunta per la nuova struttura ricettiva. L’assessore De Martin: «L’impresa metterà in sicurezza le strade»

MESTRE Non solo un nuovo albergo multipiano che attirerà visitatori, ma anche la completa rivisitazione della viabilità ricompresa nel quadrante di via Colombara a carico del privato che andrà a costruire. La città sta cambiando pelle velocemente sulla scorta delle strutture turistiche e ricettive già realizzate, in corso di costruzione e di progettazione, ultima in ordine di tempo quella inerente il piano appena approvato in Giunta e che riguarda la zona a ridosso del cinema Uci e del Leroy Merlin, in via Colombara a Marghera.

Un’area caotica, in forte espansione e già carica di traffico, basta fare un salto in questi giorni di Natale per rendersene conto, vista la vicinanza con il grande tempio dello shopping a due passi. Ma sono ben dieci gli alberghi in dirittura di arrivo in terraferma, che promettono di rivoltare Mestre come un calzino e trasformarla in una città turistica a tutti gli effetti.



ALBERGO E VIABILITA'. La Giunta comunale ha dato il suo ok, su proposta dell’assessore all’Edilizia, Massimiliano de Martin, agli interventi compresi all’interno dell’ambito attrezzature economiche varie di completamento in via Colombara. Strade, parcheggi, rotonde, opere di urbanizzazione. «Con questa delibera» ha commentato De Martin «andiamo finalmente a risolvere una serie di annosi problemi che hanno completamente bloccato l’area e, soprattutto, non hanno consentito una sistemazione organica e puntuale della viabilità dell’intera zona.



Nello specifico nel 2011 venne richiesto un permesso di costruire per la realizzazione di un edificio di 8 piani a uso turistico ricettivo (edificio “D” ) in via Colombara. Un’area che già nel 2001 era stata oggetto di una concessione edilizia a destinazione direzionale, che però non venne mai realizzata». Un’idea, dunque, che era più volte emersa in passato e che oggi trova terreno fertile. «Ora, grazie all’intervento di questa amministrazione» ha continuato l’assessore «si prevede di inserire nell’elenco delle opere a beneficio pubblico una serie di interventi che sono fondamentali per sistemare la viabilità dell’area. Nello specifico, l’ammontare complessivo delle opere di urbanizzazione è stato stimato in quasi 160 mila euro, dei quali 57 mila per interventi di manutenzione della viabilità dell’area sud, oltre 56 mila per una nuova corsia di distribuzione al parcheggio esterno e conseguente ridistribuzione e ridisegno degli spazi a parcheggio e delle strade di immissione fronte Canale Lusore e via Colombara, e oltre 45 mila per opere di urbanizzazione legate all’albergo».

«Infine» ha concluso De Martin «l’amministrazione ha richiesto alla ditta un intervento migliorativo per la messa in sicurezza dell’incrocio tra via Arduino – via Cà Colombara, che più volte è stato palcoscenico di incidenti e investimenti. Si procederà quindi con la realizzazione di una nuova rotatoria». —


 

Video del giorno

Venezia. Pignorata la principale biglietteria dell'azienda di trasporto

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi