A Ca’ Roman nasce camping extra lusso

Imprenditore marchigiano si è aggiudicato la gara: «Costruiremo tende come quelle che hanno ospitato Gheddafi a Roma»



Verrà messo nero su bianco il 3 gennaio, ma l’imprenditore Tablino Campanelli si sbilancia: l’Ottagono di Ca’ Roman diventerà il Residence dei capitani.


Lo stile sarà glamping, ovvero quello di chi vuole stare a contatto con la natura, senza rinunciare al lusso: «Mi sento di parlare del progetto perché il demanio ha appena comunicato i punteggi» spiega l’imprenditore di 42 anni, parte della famiglia proprietaria della società di materiale antincendio Opi srl di San Benedetto del Tronto «Il mio è quello più alto, sia per quanto riguarda l’investimento che per quanto riguarda il progetto economico. Adesso dovranno fare accertamenti sui requisiti fiscali e giudiziari e poi ci daranno conferma». Due le società che sono rimaste in gara, la sua e la padovana Il Faro srl di Vigonza. «Il nostro progetto prevede una tenda di lusso, per capirci come quella che aveva fatto costruire Gheddafi quando era venuto a Roma» spiega Campanelli «Prevede che ci possano stare fino a quattro persone e il restauro del forte che ha anche un bunker». L’imprenditore marchigiano ha offerto 3000 euro all’anno per 50 anni e un investimento di 600 mila euro per il progetto.

«Amo Venezia e ci vengo due volte all’anno con la mia famiglia» racconta «Avevo già partecipato una volta al bando del demanio alle isole Tremiti, ma non ce l’avevo fatta. Sono contento se riuscirò a realizzare questo progetto a Venezia perché abbiamo già un hotel a Corfù e ogni volta che vengo qui sento qualcosa di familiare, non solo il leone che vedo sempre in Grecia, ma anche il dialetto che assomiglia tantissimo a quello di Corfù».

Campanelli sogna che l’Ottagono possa essere anche uno spazio espositivo, magari per la Biennale di Venezia. L’Ottagono sorge in un’area protetta, quella di Ca’ Roman a Pellestrina. «Il fatto che sia vicino alla natura è proprio quello che volevo perché il turismo che ho in mente ama la natura, vuole vivere i posti e conoscerli» continua «Nello stesso tempo vuole rimanere con le comodità e fare una vacanza nel lusso. Nell’isola infatti non ci potranno stare più di quattro persone».

I lavori potrebbero iniziare da subito, non appena il demanio darà la conferma dle progetto: «Come imprenditore sono pronto a partire e non vedo l’ora di poter vivere Venezia».

Il bando Valore Paesi Fare è il quarto del demanio. Prevede la concessione di beni demaniali che altrimenti rimarrebbero abbandonati. L’Ottagono è il più grande della laguna e risale al 1400, ha un basamento di pietra d’Istria. Proprio per la sua posizione davanti a Chioggia, l’Ottagono era stato corteggiato anche dal Comune limitrofo come base logistica della riserva naturale di Ca’ Roman. —



Video del giorno

Napoli, l'operatore ecologico sparge i rifiuti per strada: le immagini dalle telecamere di sicurezza

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi