Presto un’area all’Usl 3 per l’elisoccorso

PELLESTRINA. Una nuova area di atterraggio per l’elisoccorso a Pellestrina, vicino all’ex depuratore Veritas, per permettere il rapido intervento dei medici in casi di emergenza. Il semaforo verde è arrivato due giorni fa dalla Giunta del Ca’ Farsetti, che ha individuato l’area comunale che sarà data in concessione all’Usl 3 Serenissima. La delibera sarà adesso discussa e votata prima dalle commissioni competenti e poi dal Consiglio comunale. Un intervento necessario e atteso a lungo, che consentirà all’isola di essere collegata più facilmente con i vicini distretti sanitari. Lo dimostrano anche i recenti fatti di cronaca. A fine novembre, infatti, due elicotteri (Suem e Vigili del Fuoco) erano intervenuti per soccorrere un uomo caduto dai murazzi di Ca’ Roman. La gravità della situazione, con un forte trauma cranico in seguito alla caduta da oltre due metri d’altezza, ha richiesto il trasporto immediato all’ospedale dell’Angelo. Senza una piazzola apposita, gli elicotteristi hanno dovuto usare un’area adatta all’atterraggio con tutte le problematiche del caso. Massimiliano De Martin, assessore all’urbanistica di Ca’ Farsetti, spiega i dettagli del progetto: «L’area identificata, sulla quale verterà un diritto di superficie trentennale a carico di Usl 3 Serenissima, ha già ottenuto tutte le autorizzazioni». Di opera «prioritaria», parla anche Alessandro Scarpa “Marta”, consigliere alle isole, secondo cui d’ora in avanti i mezzi di soccorso non dovranno più compiere manovre acrobatiche sul litorale. —

E.P.


Video del giorno

Le prove del Rigoletto alla Fenice, in scena dal 29 settembre

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi