Venezia celebra la festa della Madonna della Salute

Il patriarca Moraglia: «L'indifferenza è il primo male verso le minoranze religiose»

VENEZIA. «L'indifferenza è l’origine di tutto ed è il primo male verso le minoranze religiose. Un male che apre la strada all’intolleranza e, poi, produce la persecuzione. La mala pianta della indifferenza è, infatti, all’origine di tutto e dice il fallimento di una società, di un progetto educativo e - Dio non voglia - di un’intera generazione perché, in tal caso,  il male che ne deriverebbe sarebbe strutturale. L’indifferenza genera ogni tipo di crimine, non facendo argine, non opponendo resistenza e lasciando soli i perseguitati». Sono le parole che ha pronunciato questa mattina il patriarca di Venezia Francesco Moraglia, durante la sua Omelia in occasione della Messa presso la Basilica della Salute.

Tantissimi i pellegrini che questa mattina hanno partecipato alla funzione, dopo aver percorso il ponte votivo aperto nei giorni scorsi. Assente, al momento, il sindaco Brugnaro.
Ricordiamo inoltre che ieri sera alcuni edifici della città, tra cui proprio la Basilica della Salute, sono stati illuminati di rosso per ricordare i cristiani perseguitati nel mondo. Un'iniziativa che ha trovato il plauso anche del Pontefice: «Spero che possa aiutare a sensibilizzare l'opinione pubblica su questo problema», ha dichiarato Papa Francesco.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Le barche a vela si sfidano nel bacino San Marco a Venezia

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi