In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

“Scarpetta d’oro”, seconda edizione da lunedì l’esposizione - concorso

DOLO Aurora Masato la bambina di 9 anni rimasta paraplegica a causa di un incidente sulla statale Romea nel 2013 potrà allenarsi per lo sport che segue con grande passione il nuoto in apnea. A...

A.Ab.
1 minuto di lettura

DOLO

Aurora Masato la bambina di 9 anni rimasta paraplegica a causa di un incidente sulla statale Romea nel 2013 potrà allenarsi per lo sport che segue con grande passione il nuoto in apnea. A spiegarlo è la mamma di Aurora, Tania Maritan che nei giorni scorsi aveva lanciato un appello per poter far frequentare alla bambina corsi specialistici di apnea. «Mia figlia» spiega la donna «può tranquillamente gareggiare con altri ragazzi della sua età anche non disabili. I tempi che ha registrato infatti sono davvero importanti e paragonabili se non superiori a quelli di bambini non disabili e in grado di essere migliorati con degli allenamenti costanti».

Dopo l’appello dei giorni scorsi della mamma si sono fatti avanti diversi istruttori di nuoto di apnea. «Aurora ha cominciato gli allenamenti» spiega la mamma «con istruttori alla piscina Y40 di Montegrotto, una piscina profonda creata apposta per le immersioni e gli allenamenti in apnea. Continuerà comunque gli allenamenti alla piscina Trigonos di Maerne con istruttrici che l’hanno seguita con amore».

A.Ab.

I commenti dei lettori