Piace il vaporetto rosa, quaranta visite al giorno

Ieri pomeriggio la tappa a Punta San Giuliano del mezzo della Lilt Nei prossimi giorni il mezzo Lilt sarà a Marghera e poi nell’isola di Murano

MESTRE. Il cellulare della Lilt (Lega Italiana Contro i Tumori) continua a squillare e ci vorrebbero delle giornate lunghe il doppio per riuscire a visitare le donne che si mettono in lista. Ieri pomeriggio il vaporetto di Alilaguna, novità dell’Ottobre rosa 2018, ha fatto tappa a Mestre, per la precisione ha attraccato in Punta San Giuliano. Palloncini rosa, confetti e biscotti fatti in casa hanno accolto le ragazze e le signore che si sono presentate per farsi visitare il seno da Marzia Carniato (Lilt) e dallo staff della Breast Unit dell’ospedale dell’Angelo.

Il numero massimo deciso era di 25. «Ne abbiamo invitate 40» spiega la dottoressa Carniato «perché cerchiamo di accontentare tutte e perché vogliamo trasmettere il valore della prevenzione e l’importanza di eseguire gli screening». Alle donne in lista sotto i 50 anni, è stato anche fatto un regalo, ovvero un buono per una ecografia mammaria gratuita che sarà effettuata all’Aied (Associazione italiana educazione demografica) di via Premuda. «Quello che ci ha fatto Alilaguna mettendo a disposizione questo vaporetto, è davvero un dono bellissimo» ha esclamato.

Delle 28 donne visitate a Venezia nei giorni scorsi, 2 sono state invitate a fare accertamenti. La tappa di Marghera della prossima settimana è già full, con 50 donne in lista. C’è posto, per ora, solo per l’appuntamento di Murano. Presente anche Manuela Pieretto con le atlete del Trifoglio Rosa che danno supporto alle donne operate al seno. —

 

Video del giorno

Juve-Roma, il labiale di Orsato: ''Sui rigori non si dà vantaggio, se poi li sbagliano non è colpa mia''

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi