«Io referente per l’idrovia» La proposta a Toninelli

VIGONOVO«Mi sono fatto promotore presso il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, di una proposta di coordinamento per portare avanti con gli enti ed anche con i finanziatori privati il...

VIGONOVO

«Mi sono fatto promotore presso il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, di una proposta di coordinamento per portare avanti con gli enti ed anche con i finanziatori privati il completamento dell’Idrovia Padova–Venezia, la grande opera incompiuta del Veneto dagli anni Settanta».


A dirlo è il sindaco di Vigonovo, il grillino Andrea Danieletto che da anni si batte per questa soluzione che eviterebbe disastrosi allagamenti sia in Riviera che nel padovano.

La Regione da anni ha avvallato un progetto per il suo completamento. Danieletto ha avanzato la sua proposta direttamente al ministero guidato da Danilo Toninelli in un viaggio a Roma di lunedì scorso. Per la realizzazione dell’intervento che costa 560 milioni, va detto comunque sono stati chiesti fondi europei. È una infrastruttura che ha valenza sia idraulica che trasportistica, cioè anche come canale navigabile. Le priorità e finanziamenti delle opere però sono decisi a livello nazionale. Va ricordato comunque che molte opere a livello regionale sono state fatte ad esempio proprio in funzione dell’area di bacino del Bacchiglione – Brenta. Qui sono stati attivati 8 bacini di laminazione a monte che hanno positive ricadute idrauliche anche a valle.

«Una ventina di comuni della zona», sottolinea Danieletto, «hanno chiesto con mozioni spesso votate all’unanimità che questo canale venga completato. Sono già stati realizzati i 9 ponti. Ora si tratta di lavorare per coordinare i vari soggetti reperire i fondi e far partire l’intervento. Per questo motivo ho deciso di farmi avanti in prima persona per sbloccare l’impasse offrendomi come possibile coordinatore su incarico del Ministero con enti locali e possibili soggetti privati». La questione comunque non è completamente definita. «La mia proposta» conclude Danieletto «sarà valutata nei prossimi giorni dai tecnici del ministero per ora impegnati sulla questione del crollo del ponte di Genova». —

A.Ab.

Video del giorno

Schiavi di Booking? Federalberghi Veneto e il difficile rapporto con le agenzie online

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi