Mogliano, operaio ucciso dalle esalazioni all'Eurocinque

Purtroppo inutile l'intervento dell'elisoccorso

53 anni, l'uomo lavorava per una ditta di Marcon, impegnata nelle operazioni di disinfestazione nell'impresa del gruppo Trevimais

MOGLIANO. Ancora un incidente mortale sul lavoro alla Eurocinque (gruppo Trevimais) di Mogliano, che si trova in via Zero Branco. Per cause in corso di accertamento è morto Michele Ferrazzo, 53 anni, residente a Maserata, ma operaio dellì'impresa Triveneta disinfestazioni di Marcon

Ad ucciderlo sarebbero state proprio le esalazioni tossiche, nel corso del suo lavoro: l'operaio stava, infatti, eseguendo lavori di deratizzazione in una zona sotterranea dello stabilimento e- come conferma lo Spisal - non aveva la maschera antigas.

Morto sul lavoro a Mogliano, lo Spisal: "Non aveva alcuna maschera protettiva"

L'incidente è avvenuto poco prima delle 12.30 di venerdì

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e l'elisoccorso e lo Spisal. I medici del Suem hanno tentato di rianimare l'operaio, ma non c'è stato nulla da fare.

L’operaio , stava lavorando dentro una fossa di stivaggio quando è asfissiato verosimilmente per i gas sprigionati dalla disinfestazione. 

 

Video del giorno

La schiscetta. Verdure d'autunno per la pausa pranzo: coste e spinaci con formaggio e pinoli

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi