Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Doppio tuffo in Canal Grande e rissa con i vigili: doppia multa

Vigili di pattuglia con una barca a remi

Nei guai un turista lettone completamente ubriaco, trovato mentre nuotava nella notte

VENEZIA. Un parapiglia con i vigili urbani, dopo essersi tuffato due volte in Canal Grande: è accaduto nella notte tra martedì e mercoledì, quando un 26enne turista lettone- completamente ubriaco - si è fatto una nuotata a Rialto, finendo dritto dritto tra le braccia dei vigili urbani di pattuglia. A quel punto, però, i suoi cinque amici si sono fattia attorno gli agenti, per cercare di evitare gli accertamenti: momenti concitati, finiti con una doppia multa per il tuffo in Canal Grande e ub ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VENEZIA. Un parapiglia con i vigili urbani, dopo essersi tuffato due volte in Canal Grande: è accaduto nella notte tra martedì e mercoledì, quando un 26enne turista lettone- completamente ubriaco - si è fatto una nuotata a Rialto, finendo dritto dritto tra le braccia dei vigili urbani di pattuglia. A quel punto, però, i suoi cinque amici si sono fattia attorno gli agenti, per cercare di evitare gli accertamenti: momenti concitati, finiti con una doppia multa per il tuffo in Canal Grande e ubriachezza molesta.

Nella notte tra martedì e mercoledì 12, verso le 2.30 circa, un cittadino straniero, mentre stava nuotando in Canal Grande nei pressi del Ponte di Rialto, è stato fermato da agenti della Polizia Locale del Servizio sicurezza urbana mentre, impegnati nel pattugliamento notturno di Venezia.

"È stato proprio attraverso i filmati delle telecamere di sorveglianza visionati in comando", si legge in una nota del Comune di Venezia, "che è stata ricostruita l'intera dinamica del comportamento del turista. Il giovane, un cittadino lettone di 26 anni residente nella città di Jelgava, a 40 chilometri dalla capitale Riga, si era tuffato per 2 volte nel giro di un minuto dalla Fondamenta de la Prison e stava nuotando tra la fondamenta stessa e il Ponte di Rialto. Una volta uscito dall'acqua, gli agenti hanno  costatato che il turista era completamente ubriaco, tanto da avere problemi a tenersi in piedi".

"L'intervento della Polizia Locale si è rivelato piuttosto concitato", spiega il commissario capo della Polizia Locale, Gianni Franzoi, "poiché il 26enne si trovava in compagnia di 5 amici suoi connazionali che hanno cercato di opporsi agli accertamenti, determinando anche qualche momento di tensione. Al termine delle operazioni, al turista lettone è stato comminata una doppia multa: il tuffo gli è costato 450 euro, mentre la contravvenzione per ubriachezza ha previsto il pagamento di altri 102 euro. Data la gravità di quanto accaduto saranno informate le autorità diplomatiche lettoni".