Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Anziano morto per il virus West Nile Contagio a Bibione

SPINEA Cordoglio per la morte a causa del virus West Nile di Giovanni Badon che risiedeva in via Cervia 3 a Spinea. L’anziano è morto sabato mattina nell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso dove era...

SPINEA

Cordoglio per la morte a causa del virus West Nile di Giovanni Badon che risiedeva in via Cervia 3 a Spinea. L’anziano è morto sabato mattina nell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso dove era ricoverato dal 24 agosto quando si sentì male in visita alla figlia che abita a Casier. Giovanni Badon avrebbe contratto il virus non a Spinea ma durante una recente vacanza a Bibione. «Ci dispiace essere venuti a sapere solo dalla stampa della scomparsa di un nostro concittadino per il virus West N ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SPINEA

Cordoglio per la morte a causa del virus West Nile di Giovanni Badon che risiedeva in via Cervia 3 a Spinea. L’anziano è morto sabato mattina nell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso dove era ricoverato dal 24 agosto quando si sentì male in visita alla figlia che abita a Casier. Giovanni Badon avrebbe contratto il virus non a Spinea ma durante una recente vacanza a Bibione. «Ci dispiace essere venuti a sapere solo dalla stampa della scomparsa di un nostro concittadino per il virus West Nile», dice il sindaco di Spinea Silvano Checchin, «Avremmo ovviamente preferito che, dato anche il ricovero per lungo periodo del soggetto, fossero stati o l’Usl o l’ospedale trevigiano a darci qualche maggiore informazione. Non appena abbiamo saputo del decesso ci simao subito attivati per sapere, come da prassi, quale doveva essere il comportamento da seguire e ci hanno comunicato che non sono necessarie procedure di urgenza. Dato infatti il periodo di cura presso l’ospedale trevigiano e la precedente vacanza a Bibione, dove con ogni probabilità la malattia è stata contratta, è stata esclusa la zona di residenza del signor Badon come possibile focolaio ancora attivo della malattia. Quindi, possiamo tranquillizzare tutti i residenti che non ci sono rischi». Intanto, la notizia della morte dell’ottantatreenne si è diffusa rapidamente in città, con molti residenti che sono ancora preoccupati per le troppe aree dove il verde è poco curato. —

Ma. To.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI