Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Vinto bando ministeriale da 150 mila euro per la ciclabile di Ballò

MIRANOPer la pista ciclabile di via Ballò, Mirano avrà 150 mila euro di contributo ministeriale. Il comune è tra i vincitori del bando indetto dalla Regione incaricata dal Ministero delle...

MIRANO

Per la pista ciclabile di via Ballò, Mirano avrà 150 mila euro di contributo ministeriale. Il comune è tra i vincitori del bando indetto dalla Regione incaricata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ad attivare le procedure per assegnare dei fondi stanziati dal decreto 468/2017 per progettare e realizzare degli interventi per lo sviluppo e la messa in sicurezza della circolazione ciclistica cittadina. «Finalmente mettiamo in sicurezza una parte molto frequentata del centr ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MIRANO

Per la pista ciclabile di via Ballò, Mirano avrà 150 mila euro di contributo ministeriale. Il comune è tra i vincitori del bando indetto dalla Regione incaricata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ad attivare le procedure per assegnare dei fondi stanziati dal decreto 468/2017 per progettare e realizzare degli interventi per lo sviluppo e la messa in sicurezza della circolazione ciclistica cittadina. «Finalmente mettiamo in sicurezza una parte molto frequentata del centro di Ballò», spiega la sindaca Maria Rosa Pavanello, «come ci eravamo prefissati di fare». Un passo avanti, che segue gli ultimi fatti di recente; a giugno, il governo locale aveva approvato il progetto esecutivo dell’opera, per una spesa totale di 400 mila euro. Il riequilibrio di bilancio approvato nel Consiglio comunale del 26 luglio, invece, aveva previsto di usare una parte dell’avanzo di amministrazione, 250 mila euro, per finanziare i lavori della pista ciclabile.

Nei prossimi mesi, il programma prevede altri l’approvazione della variante urbanistica a settembre, a gennaio si partirà con gli espropri. Ad aprile 2019 potranno partire i lavori, che dureranno sino al settembre successivo. —

A.Rag.